top of page

ORIGINI

Sardegna, 2021-24

Il progetto 'Origini' nasce dall'esigenza di ricercare le proprie origini e il mio passato, ma anche il mio presente, in un paese che è nel mio sangue da generazioni: la Sardegna. 

Il progetto mira a comunicare l'arte in modo non convenzionale e inclusivo, traducendo il mio passato in un linguaggio contemporaneo, riportando in vita i costumi e le ambientazioni di un'epoca perduta attraverso le pose ritrattistiche nelle persone che ritraggo oggi. 

 

Origini mira a ricostruire un “finto archivio” datato tra il 1900 e il 1950 dopo una ricerca etnografica e antropologica, l’artista Melissa Marcello immagina di essere un fotografo che viaggia nell’ tempo e incontra nella sua quotidianità le persone che vivono nei vari paesi e vede le differenze che caratterizzano e uniscono ognuno di essi.

 

Questo finto archivio è un progetto di arte contemporanea e all’uso interno è una continua contraddizione non e un reportage ma lo sembra infatti è stato scattato tutto organizzando le singole “scenetta” con la cura di un set cinematografico in stage photography.

Si vede un tempo- non tempo che racconta una dimensione che vive tra un limbo tra passato e presente.

 

Per questo ho scelto di raccontare - attraverso immagini in bianco e nero e anticate - la Sardegna più autentica, il suo cuore pulsante: la montuosa Barbagia e la Gens Barbaricina, già nota agli antichi romani. In un vasto territorio dell'interno dell'isola, che si estende attorno all'attuale Nuoro e conta una popolazione di soli 120.000 abitanti, l'imperscrutabilità di queste genti è stata scarsamente documentata e valorizzata da storici e sociologi. Con la fotografia, mi propongo di tracciare il confine dagli abitanti di oggi alla loro antica stirpe.

bottom of page